Menu

Biblioteca comunale: gruppo di lettura "IL SENTIERO DEI LIBRI" - Libro del mese "L'ibisco viola" di Chimimanda Ngozi Adichie, 9 Gennaio 2019, ore 16,00

Proseguono gli incontri…..il gruppo di lettura IL SENTIERO DEI LIBRI si riunisce mensilmente nei locali della biblioteca comunale

“Dalla passione per i libri e la lettura alla costituzione di un gruppo per scambiarsi sensazioni, emozioni, pensieri su libri scelti di comune accordo”

 Il libro del mese di dicembre 2018 è ”L'ibisco viola" di  Chimimanda Ngozi  Adichie

Il prossimo incontro si terrà presso LA BIBLIOTECA COMUNALE il giorno

9 gennaio 2019 alle ore 16,00

   

Il libro

Kambili ha quindici anni, vive a Enugu, in Nigeria, con i genitori e il fratello Jaja. Il ricchissimo padre Eugene, proprietario dell'unico giornale indipendente in un paese sull'orlo della guerra civile, è per la comunità un modello di generosità e di coraggio politico. Attraverso le pagine del giornale conduce la sua battaglia per la democrazia. Ma la sua famiglia apparentemente perfetta cela disagi e sofferenze, infatti l’uomo tanto stimato e ammirato è in realtà un padre e marito intransigente e violento. Chi nella sua famiglia non rispetta il suo rigido e fanatico  credo religioso è sottoposto a severe punizioni corporali. Sua figlia Kambili che lo ama sembra incapace di vederne criticamente gli eccessi e in cuor suo lo asseconda e lo giustifica, cercandone l’approvazione e l’amore. Ma nessuno della famiglia sembra rendersi conto delle esagerazioni e contraddizioni del capo famiglia. La svolta avviene quando i ragazzi si trasferiscono da una zia e hanno l’opportunità di vivere una situazione di normalità. Jaja, il fratello di Kambili raggiunta l’età della libertà comincia a mettere in discussione il padre, e l’odio e la rabbia per i soprusi vissuti esplodono in maniera drammatica.

L’autrice

Chimamanda Adichie nasce a Enugu il 15 settembre 1977 e cresce nella cittadina universitaria di Nsukka in Nigeria nella casa precedentemente occupata dallo scrittore nigeriano Chinua Achebe. Il padre, James Nwoye Adichie, oggi in pensione  era un professore di statistica presso l’ Università della Nigeria mentre la madre, Grace Ifeoma, lavorò come direttrice nella stessa università. Chimamanda studia per un anno e mezzo medicina all'Università della Nigeria, nel 1997 vince una borsa di studio e si traferisce negli Stati Uniti presso la Drexel University di Philadelphia, e consegue una laurea in comunicazione e scienze politiche presso la Eastern Connecticut State University. Successivamente consegue un master in scrittura creativa all'Università Johns Hopkins di Baltimora dove comincia a lavorare al suo primo romanzo, L’Ibisco viola (Purple hibiscus), storia di una ricca e rispettata famiglia nigeriana. Il romanzo viene pubblicato nell'ottobre del 2003 e ottiene grande successo di critica seguito da importanti riconoscimenti. Il secondo romanzo di Adichie, Half of a Yellow Sun, è ambientato negli anni Sessanta e racconta la storia di due sorelle della borghesia nigeriana Igbo durante la guerra che, alla fine degli anni '60, scoppiò tra la Nigeria e la sua Repubblica secessionista del Biafra. La metà di un sole giallo è diventato un best seller internazionale. Nel 2011-2012, Chimamanda Adichie, ottiene una borsa di studio dall’ Università di Harvard, che le permette di portare a termine il suo terzo romanzo, Americanah. Anche questo libro riscuote un grande successo di critica. E’ la storia di immigrati che nell’arco di alcuni decenni attraversano trecontinenti: l’Africa l’ Europa e gli Stati Uniti. Racconta la vita sentimentale dei due personaggi principali: Ifemelu, e Obinze e parla di identità, conflitti di classe e di amore. L’ultimo romanzo tradotto in Italiano Quella cosa intorno al collo è la storia di una donna nigeriana e dei problemi che incontra in una società fortemente maschilista come quella della Nigeria. Il suo sogno dell’America come luogo libero e meno difficoltoso si rivela, una volta raggiunto, come una gabbia dorata soffocante, un paese pieno di pregiudizi e di luoghi comuni sugli africani,  dove la gente accumula insensatamente oggetti a riprova di un’esistenza felice. Nel 2015 la rivista Time l'ha inserita nella lista delle cento persone più influenti al mondo. In più occasioni è stata nominata come «la figlia del ventunesimo secolo di Chinua Achebe”. Dopo aver scritto “Dovremmo essere tutti femministi” e “Cara Ijeawele” che sono diventati dei libri sui diritti delle donne, sulle differenze di genere e di educazione, Chiamamana è diventata un’icona femminista nel mondo. Oggi vive con marito e una figlia tra il Maryland e Lagos.

Chi volesse inserirsi nel gruppo può farlo liberamente in qualsiasi momento, decidere di saltare incontri e riprendere a partecipare secondo il proprio bisogno e in totale autonomia.

Gli incontri si tengono nei locali della Biblioteca comunale, presso il Centro polivalente di via Fara.

 

Locandina informativa

Modulo domanda

Scheda del mese di dicembre 2018: "L'ibisco" di Chimimanda Ngozi Adichie

Schede del mese di novembre 2018: "Chirù" e "Istruzioni per diventare fascisti" di Michela Murgia

Scheda del mese di ottobre 2018: "Il nemico" di Vindice Lecis

 Scheda del mese di settembre 2018: "Pietra di pazienza" di Atiq Rahimi

Scheda del mese di agosto 2018: "La casa nel bosco" di Gianrico e Francesco Carofiglio

Scheda del mese di luglio 2018: "Il percorso dell'amore" di Alice Munro

Scheda del mese di giugno 2018: "La coscienza di Zeno" di Italo Svevo

Scheda del mese di maggio 2018: "Coral Glynn" di Peter Cameron

Scheda del mese di aprile 2018: "Se una notte d'inverno un viaggiatore" di Italo Calvino

Scheda del mese di marzo 2018: "Otto mesi a Gazzah Street" di Hilary Mantel

Scheda del libro del mese di febbraio 2018: "La moglie" di Jhumpa Lahiri

Scheda del libro del mese di gennaio 2018: "Memorie dal sottosuolo" di Fedor Dostoevskij

Scheda del libro del mese dicembre 2017: "Del dirsi addio" di Marcello Fois

Scheda del libro del mese di ottobre 2017:"Da dove la vita è perfetta " di Silvia Avallone

Scheda del libro del mese di settembre 2017: "La bellezza delle cose fragili" di Taiye Selasi 

Scheda del libro del mese di agosto 2017: "La pioggia prima che cada" di Jonhatan Coe

Scheda del libro del mese di luglio 2017: "1984" di George Orwell

Scheda del libro del mese di giugno 2017: "Dio di illusioni" di Donna Tartt

Scheda del libro del mese di maggio 2017: "La più Amata" di Teresa Ciabatti

Scheda del libro del mese di aprile 2017: "Le colpe dei padri" di Alessandro Perissinotto

Scheda del libro del mese di marzo 2017: "Non dirmi che hai paura" di Giuseppe Catozzella

Scheda del libro del mese di febbraio 2017: "Il rumore del tempo" di Julian Barnes  

Scheda del libro del mese di gennaio 2017: "La tentazione di essere felici" di Lorenzo Martone

Scheda del libro del mese di dicembre 2016:"La custode del miele e delle api" di Cristiana Caboni

Scheda del libro del mese di novembre 2016: "Gli anni al contrario" di Nadia Terranova

Scheda del libro del mese di ottobre 2016: "Maria di Isili" di Cristian Mannu

Scheda del libro del mese di settembre 2016: "Tina" di Alessio Torino

Scheda del libro dei mesi luglio/agosto 2016: "La figlia Sbagliata" di Raffaella Romagnolo 

Scheda del libro del mese di giugno 2016: "Il Maestro e Margherita" di Michail Bulgakov   

Scheda del libro del mese di maggio 2016: "Opinioni di un clown" di Böll Heinrich.

 

Il libro del mese di aprile è stato "Paese d'ombre" di Giuseppe Dessì, Premio Strega del 1972

 

Locandina informativa

Modulo domanda